Sii felice! Te lo chiede Dio!

IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO/A C’è sempre un monte. Ogni volta che Dio ha bisogno di dirci qualcosa di veramente importante, ci porta sempre in alto. In fondo è quello che desidera per ciascuno di noi: portarci in Alto. Sia per la consegna delle dieci parole, sia per le Beatitudini, a fare da sfondo c’è…

Giornata della memoria corta

Per noi conoscere il passato è un atto morale, nel senso che la stessa ignoranza è colpevole. Traudl Junge nel 1942 diviene, a ventidue anni, una delle ultime segretarie private di Hitler ma sarà per tutto il tempo completamente ignara delle politiche razziali del suo capo. Finita la guerra scriverà: «Il fatto che fossimo giovani non…

Infinito

Ognuno ha un infinito dentro. Tutto sta nel saperlo esplorare. Potrai incontrare chi si porta dentro un infinito potenziale e chi ha un infinito dolore. Chi ha un’infinita solitudine e chi si porta dentro un infinità di bei ricordi. Una cosa è certa: in tutti c’è sempre traccia di un amore infinito. Che li ha…

Giotto e gli analfabeti digitali

Il messaggio di Papa Francesco per la 51° giornata mondiale delle comunicazioni sociali è un forte stimolo per la riflessione di tutti quelli che, a vario titolo, utilizzano i mezzi di comunicazione sociale, nei quali rientrano, oltre alla stampa, anche i social network. L’accesso ai mezzi di comunicazione, grazie allo sviluppo tecnologico, è tale che…

Buona pesca!

III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Dopo l’arresto di Giovanni, Gesù cerca consolazione sulle rive del lago di Tiberiade, che per la sua grandezza veniva chiamato mare. Ognuno di noi ha un suo rifugio nei momenti difficili. Gesù rispetta la profezia, lascia la sua Nazareth e si stabilisce in periferia, a Cafarnao, un villaggio della Galilea,…

Mani paralizzate

In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva una mano paralizzata, e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo. Egli disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati, vieni qui in mezzo!». Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare…

Fare il bene costa, ma la cattiveria è gratuita

Al di là della faziosità del solito articolo di Repubblica, sul solito 8×1000 alla Chiesa Cattolica, sul solito rapporto tra Chiesa e soldi, la cosa che più mi offende, da cattolico più che da prete, è l’idea che chi firma per l’8×1000 sia il solito deficiente. Andando oltre i dati della Corte dei Conti, il…